Approfondimenti

I nuovi livelli essenziali di assistenza per la tutela della salute dei cittadini

24 Gennaio 2017

Quali novità per la salute dei cittadini grazie ai nuovi LEA?

A metà gennaio il Presidente del Consiglio ha firmato il provvedimento con cui è stato approvato l’aggiornamento dei LEA, già illustrati lo scorso luglio dal Ministro della Salute (clicca qui per scaricare la presentazione dei nuovi LEA illustrata dal Ministro) e che entreranno in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Ma cosa significa LEA? L’acronimo LEA sta per Livelli Essenziali di Assistenza, ossia le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale con le risorse pubbliche deve garantire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento parziale (ticket).

Le prestazioni e i servizi indicati nei LEA rappresentano il livello “essenziale” garantito a tutti i cittadini ma le Regioni, come hanno fatto fino ad oggi, potranno utilizzare risorse proprie per garantire servizi e prestazioni ulteriori rispetto a quelle incluse nei LEA.

L’ultima definizione dei Livelli Essenziali di assistenza risale al 2001. In 15 anni i bisogni assistenziali dei cittadini sono cambiati, sono emerse nuove malattie, la medicina ha fatto grandi passi in avanti e alcuni servizi, cure, ausili sono divenuti obsoleti.
L’aggiornamento era quindi necessario per permettere a tutti i cittadini di poter usufruire di prestazioni moderne ed adeguate alle loro esigenze in un ambito importante come quello della salute.

Caratteristiche provvedimento nuovi LEA 2017

Tra le novità più rilevanti previste nel nuovo schema di decreto troviamo:

L’innovazione dei nomenclatori della specialistica ambulatoriale e dell’assistenza protesica

I nomenclatori sono l'elenco con cui sono definite in maniera molto dettagliata le singole prestazioni specialistiche e la tipologia e le modalità di fornitura di protesi e ausili garantite dal Servizio Sanitario Nazionale gratuitamente o dietro pagamento parziale (ticket).

Tutte quelle prestazioni e ausili non presenti nel nomenclatore del Ministero della Salute, prevedono che sia il cittadino a farsi totalmente carico della spesa. Con il passare degli anni dall’ultimo aggiornamento e l’avanzare del progresso tecnologico e scientifico, alcune prestazioni e presidi, prima all’avanguardia, sono divenuti obsoleti e i cittadini si sono trovati sempre di più a dover sostenere in maniera autonoma le spese per avvalersi dei servizi più innovativi.

L’aggiornamento di questo documento è quindi di fondamentale importanza per dare l’opportunità a tutti i cittadini di ricorrere alle cure più avanzate gratuitamente o a costi accessibili.

I nuovi LEA prevedono inoltre l’introduzione di:

  • nuovi vaccini, come ad esempio anti-Papillomavirus, anti- Pneumococco e anti-Meningococco;
  • prestazioni necessarie nelle diverse fasi della procreazione assistita, omologa ed eterologa;
  • screening neonatale per sordità e cataratta congenite ed estensione a tutti i nuovi nati dello screening neonatale per le malattie metaboliche ereditarie.

La ridefinizione e l’aggiornamento degli elenchi delle MALATTIE RARE e delle MALATTIE CRONICHE e INVALIDANTI

I cittadini, a cui è stata diagnosticata una o più delle malattie presenti nell’elenco, hanno diritto all’esenzione totale del pagamento per le prestazioni previste per ognuna delle malattie.
Nel caso in cui non sia riportato un elenco dettagliato delle prestazioni esenti sarà  il medico a scegliere, tra le prestazioni incluse nei LEA, quelle necessarie e più appropriate alla situazione clinica specifica e quindi esenti da pagamento.

Il provvedimento prevede un ampliamento di oltre 110 tra singole malattie e gruppi di malattie dell’elenco delle malattie rare e l’inserimento di 6 nuove malattie croniche:

  • sindrome da talidomide
  • osteomielite cronica
  • patologie renali croniche
  • rene policistico autosomico dominante
  • endometriosi negli stadi clinici “moderato” e  “grave"
  • broncopneumopatia cronico ostruttiva negli stadi clinici “moderato”, “grave” e “molto grave”   

Scarica l’elenco malattie rare esentate dal ticket

Scarica l’elenco malattie croniche e invalidanti esentate dal  ticket

 

Ti potrebbe interessare...

Mefop Spa - Via Aniene, 14 - 00198 Roma - P.iva 05725581002