Glossario welfare

Il glossario del welfare: Montante

28 Marzo 2017

Da cosa รจ costituito il montante contributivo?

Il montante contributivo è la somma dei contributi versati a un ente di previdenza di base (Inps, Cassa di previdenza per i liberi professionisti) o a uno strumento di previdenza complementare (Fondi pensione) e della loro rivalutazione. In base al montante accumulato nel corso della vita lavorativa viene calcolato l’importo della pensione di base e complementare che percepirà il lavoratore.

Il montante contributivo nella previdenza di base

È dato dai contributi versati all’Inps o alla Cassa di previdenza dal lavoratore e, per i dipendenti, dal datore di lavoro, sommati alle rivalutazioni annue calcolate con appositi coefficienti di rivalutazione.
L’Inps rivaluta i contributi sulla base dell’andamento del Prodotto Interno Lordo (Pil).
Le Casse di previdenza presentano invece diverse modalità di calcolo dei coefficienti: alcune effettuano una rivalutazione in base all’andamento del Pil o all’andamento del settore di riferimento della Cassa, talvolta in combinazione con il rendimento della gestione finanziaria della Cassa.

Il montante contributivo nella previdenza complementare

È dato dai contributi versati al Fondo pensione dal lavoratore (nel caso di dipendente privato: Tfr, contributo individuale e del datore di lavoro) a cui si aggiungono le somme rivalutate in funzione del rendimento del proprio comparto di investimento.
Il montante – quindi -  non è altro che lo zainetto che mese per mese, anno per anno, il lavoratore accumula nel tempo per poter mantenere al momento del pensionamento uno stile di vita simile al precedente. 
 

Ti potrebbe interessare...

Mefop Spa - Via Aniene, 14 - 00198 Roma - P.iva 05725581002